LE VISITE TURISTICHE IN TEMPO DI CORONAVIRUS

Cari amici,

Il 3 giugno l’Italia riaprirà le frontiere ai turisti che desiderino trascorrere le vacanze nel nostro bel paese. Sono perfettamente consapevole delle difficoltà che noi tutti abbiamo affrontato in questi tempi di crisi sanitaria e come guida autorizzata e libera professionista non posso non tener conto delle vostre giuste perplessità riguardo la buona riuscita delle vostre vacanze. Per questo motivo e per la sicurezza di tutti vi presento le mie proposte ed un protocollo che vi consentirà di godere al massimo della visita dei luoghi dove io sono autorizzata ad operare.

Grazie a tutti voi per aver scelto per le vostre vacanze una «piccola artigiana» dell’arte, della storia e della cultura italiane.

  • Verranno privilegiate le visite all’aperto e questo sarà possibile grazie alla straordinaria densità di opere d’arte che potremo incontrare nelle strade e nelle pizze delle città che visiteremo.
  • Io indosserò occhiali da sole ed una mascherina e potrò fornirvi delle analoghe mascherine qualora non ne siate provvisti, come anche il gel idroalcolico indispensabile per l’igiene delle mani.
  • Dato che sarà obbligatorio rispettare il distanziamento sociale di un metro e mezzo, ogni membro del gruppo di visitatori verrà dotato di un sistema audio provvisto di auricolari personali, il cui costo è incluso nel prezzo della visita.
  • Se è vostra intenzione visitare dei musei, sarà necessario che me lo comunichiate con largo anticipo, perché le nuove regole adottate per accedere a questi siti sono molto rigide e prevedono piccoli gruppi ed esclusivamente su prenotazione. Almeno per i primi tempi, sarà opportuno prevedere gruppi di non più di dieci persone.
  • Tutto è fattibile, se lo si fa con passione, ma anche con la testa! In ogni caso vi aspetto con impazienza e non esitate a mettervi in contatto con me per qualsiasi dubbio o problema.